A teatro si chiudono le porte dell'immaginazione. E c'è da ridere

Nov 26, 2015 506

di Maurita Cardone

Vedere un testo teatrale italiano contemporaneo tradotto per i palcoscenici newyorchesi è di per sé motivo di gioia per chi, come noi, segue la cultura italiana nella Grande Mela e sa quanto raro sia che qualsiasi cosa sia venuta dopo Pirandello (e che non sia Eduardo De Filippo) attraversi l'Atlantico. Ma Dealers of Souls. This Theater is not for Sale, fino a domenica 29 al Theater for the New City, nella produzione degli amici di Kairos Italy Theater, ci rende ancora più felici perché è teatro universale, parla il linguaggio della fascinazione del palcoscenico.


In scena ci sono Vito LaBella, nei panni dell'affarista senza scrupoli, Francesco Andolfi che interpreta il giovane drammaturgo idealista e Laura Caparrotti, fondatrice di Kairos oltre che columnist de La VOCE, che firma anche la regia e che nello spettacolo è "la donna", un personaggio enigmatico, un po' fantasma, un po' folletto dispettoso.

Read more

Fonte: La Voce di New York

 

You may be interested