Fabrizio Capobianco, lo Zuckerberg valtellinese

Mar 18, 2019 363

BY: Donatella Salambat

“Al valtellinese che ha onorato la sua valle con il suo lavoro”: questa la motivazione con cui a Fabrizio Capobianco, 49enne sondriese, creatore di importanti software, è stato conferito il Lavegin D'Or 2019 dall' Associazione Culturale Valtellinese, che giovedì 14 Marzo lo ha invitato nella sua sede milanese di via Palestro per ascoltare la sua esperienza di imprenditore in Silicon Valley.

Fabrizio Capobianco, persona semplice e orgogliosa delle sue origini valtellinesi, in maniche di camicia e bretelle, senza formalismi, racconta la sua esperienza. Dice: dopo la laurea in ingegneria presso l'Università di Pavia, nel 1999, mi sono trasferito definitivamente negli Stati Uniti per seguire mia moglie, biologa, invitata per un “post-doc” a Stanford. Lì mi è parso tutto molto bello.

Read more

SOURCE: http://www.valtellinanews.it/

You may be interested