Per far uscire dall'ombra quella letteratura italo-americana ingiustamente dimenticata

Sep 29, 2014 618

by Barbara Gigante


Per tornare alle origini di un'interrogazione sulla cultura specificatamente italoamericana bisogna risalire al 1825. È Ugo Foscolo, insospettabilmente, a darne notizia e a formulare in un carteggio, per la prima volta, un pensiero esplicitamente rivolto a questa sottocategoria letteraria.

Fino al 1885 se ne perdono poi le tracce, in un gap di silenzio durato sessant'anni. Oggi rinfoltita dal gran numero di autori che vanta, seppure ignoti alla massa, la letteratura italoamericana rivendica una posizione di diritto nell'ambito della critica artistica, sia prosastica che poetica.

Read more

Fonte: La Voce di New York

You may be interested