Gli italiani non mangiano più pasta ma nel mondo è boom

Nov 25, 2014 1106

Dalla Baia di Oakland, in California, Renato Sardo, 45 anni, guarda con curiosità agli americani e al loro strano rapporto con la pastasciutta. «Devono ancora capire la differenza tra pasta fresca e secca. Prima o poi dovrò decidermi a organizzare un corso», dice, a metà tra lo scherzo e il progetto.

Negli Stati Uniti Renato è arrivato dieci anni fa dopo aver lasciato il lavoro di direttore dell'ufficio internazionale di Slow Food. «Nel 2005 ho sposato mia moglie, americana, e ci siamo trasferiti qui».

Read more

Source: http://www.linkiesta.it

You may be interested