Relazioni Italia-Usa, a Palazzo Reale celebrati 75 anni di amicizia

Nov 13, 2018 466

BY: Bruno Russo

Non sempre la diplomazia e’ un mestiere facile, specialmente se l’interlocutore e’ un popolo che ha subito una guerra fratricida, ma quando uno ti tende la mano per risalire dal fosso profondo ove si e’ precipitati, non si deve guardare in faccia il Salvatore perché sia degno di noi. Aiutare il prossimo certe volte odora di bruciato e i primi ad aver subito sono gli americani nel processo di liberazione dell’Italia, che ha sostituito per molti un predominante modo di essere , rispetto a chi stava prima. Forse il principale problema e’ proprio riconoscere l’altrui Misericordia perché alla nostra siamo o meglio crediamo di essere, abituati.

Un tunnel forse che e’ al primo posto dei dubbi che si possono avere nel processo di pace, di amicizia e di collaborazione, soprattutto diplomatica, che si e’ instaurato con gli Stati Uniti, padroni del mondo, o forse soggetti alla prevenzione di colui a cui dà fastidio che esista un Paese, in cui il bene e il male hanno proporzioni gigantesche, ma lo amerà inesorabilmente nel momento in cui ci verrà in contatto, come sempre succede a chi assaggia gli Usa e non si vuole staccare. I rapporti con gli Usa sono questi e vanno forse oltre l’emigrazione che ha creato Italo americani e meno americani italianizzati, se non per affezione .

Read more

SOURCE: https://www.ildenaro.it

You may be interested