Le imprese siciliane fanno business negli Stati Uniti

Nov 27, 2012 1231

Confindustria Sicilia, partner di Enterprise Europe Network, ha organizzato insieme con l'American Chamber of Commerce in Italy un incontro per promuovere le opportunità di business fra l'Italia e gli Usa.
PALERMO - Un'America più siciliana. E una Sicilia più americana. Con questo spirito Confindustria Sicilia ha organizzato un incontro, a Palermo, per mettere in luce la possibilità di favorire i rapporti, le relazioni, la creazione di partnership e collaborazioni tra il sistema imprenditoriale siciliano e il mercato nordamericano. "Le recentissime elezioni americane che hanno visto vincente il presidente Barack Obama – spiega il vice presidente di Confindustria Sicilia, Nino Salerno - sono una rassicurazione sul futuro della collaborazione internazionale tra la Sicilia e gli Usa. Infatti, lo staff del console generale degli Stati Uniti a Napoli non varierà e i progetti in corso avranno continuità, almeno per i prossimi quattro anni".

"Siamo convinti che per la Sicilia stringere dei contatti e dei rapporti commerciali, economici e culturali – continua il vicepresidente di Confindustria Sicilia – sia di fondamentale importanza per lo sviluppo. Questa collaborazione con Enterprise europe network ci aiuta anche a stimolare gli imprenditori a partecipare a questo nuovo processo di internazionalizzazione".

Enterprise europe network è la più grande rete mondiale di sostegno gratuito alle imprese. Creata dell'Unione europea, Een è uno strumento che può sostenere le imprese che decidono di concorrere nel mercato statunitense. Un mercato, quello americano, che potrebbe trasformarsi in uno dei traini per il rilancio dell'economia siciliana.

"I prodotti del settore agroalimentare, il manifatturiero e la cultura sono delle opportunità fondamentali – prosegue il vice presidente di Confindustria Sicilia –. I due aspetti da affrontare per il futuro sono il consolidamento dell'export attuale e la sollecitazione agli imprenditori ad affacciarsi su un mercato immenso come quello statunitense ".

Presente all'incontro anche il console generale degli Stati Uniti a Napoli, Donald L. Moore che auspica il coinvolgimento sempre maggiore delle imprese in questo processo di cooperazione internazionale e sviluppo delle relazioni economico-culturali tra gli Stati Uniti e la Sicilia. "Il mercato statunitense è tradizionalmente vicino al nostro - conclude Nino Salerno -. Abbiamo già molti esempi di imprese che hanno avviato da tempo, con successo, attività di internazionalizzazione negli Usa".

You may be interested