Dove nascono i libri stampati come ai tempi di Gutenberg

Feb 02, 2016 351

di Federico Taddia

«Il libro è un oggetto straordinario, il solo in grado di contenere materia che si trasforma in spirito: è l'affascinante alchimia che porta l'occhio a cogliere segni portatori di idee. Noi continuiamo con la stampa a mano non per folclore, ma perché è la tecnologia migliore per la chiarezza di lettura: è il nostro modo per essere ancorati al presente».

L'odore pungente dell'inchiostro e la morbidezza dolce della carta di puro cotone. Il braccio del torchio, lucente e pesante, e i guanti candidi con i quali sfiorare delicate copertine fresche di stampa. E poi i banconi in legno, con infiniti cassetti contenenti migliaia di piombi. Di misure e fattezze diverse. 

Read more

Source: http://www.lastampa.it/

You may be interested