Le reazioni del mercato statunitense ai “dazi di ritorsione”

Jan 14, 2020 123

A distanza di due mesi dall’ultimo “scontro” in materia di commercio internazionale, l’Europa ha assistito alla messa in atto da parte degli Stati Uniti di dazi del valore di 25% su un gruppo ben definito di prodotti agroalimentari diretti nel territorio americano, del valore di circa 1.74 miliardi di dollari.

Olive, formaggi, yogurt, burro, salumi, prodotti a base di carne di maiale sono, appunto, alcune delle categorie di prodotto prese di mira. I paesi quali Regno Unito, Spagna, Francia e Germania sono, in parallelo, i paesi più colpiti. Si veda il nostro precedente articolo per maggiori informazioni.

Read more

SOURCE: https://www.exportiamo.it

You may be interested