La cittadinanza italiana per iure sanguinis non scade mai!

Jul 06, 2019 116

BY: Fucsia Fitzgerald Nissoli

In questi giorni ho partecipato ai lavori del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero che ha tenuto la sua Assemblea plenaria. Oggi era l’ultimo giorno dei lavori e si è parlato, tra gli altri punti all’ordine del giorno, dello stato della rete diplomatico-consolare.

Io sono intervenuta, nel dibattito, per chiedere spiegazioni ai due Direttori generali del Ministero degli Esteri presenti, Vignali e Varriale, circa la voce che si è sparsa tra la Comunità italiana in USA di un cambiamento di interpretazione del codice civile del 1865 per quanto concerne la trasmissione della cittadinanza per coloro che, tra il 1865 ed il 1912, avrebbero acquistato la cittadinanza di uno stato straniero per naturalizzazione o semplicemente tramite lo ius soli e avrebbero, quindi, perso la cittadinanza italiana e di conseguenza non l’avrebbero più potuto trasmettere ai discendenti. 

Read more

SOURCE: https://www.lavocedinewyork.com

You may be interested