Talento, spirito di gruppo e integrazione: lo straordinario esempio delle regine azzurre

Mar 08, 2019 77

BY: Mattia Chiusano

Goggia, Moioli, Fontana, Egonu, Quadarella, Volpi, Vio. Si può aggiungere altro? Certo: Chirichella, Brignone, Wierer, Vittozzi, Panziera, Navarria, e l'elenco potrebbe, anzi dovrebbe continuare a lungo. E' stato l'anno delle donne, l'anno in cui lo sport femminile è stato più brillante di quello maschile in tanti eventi.

Così tanti da farne una tendenza, non un’annata di raccolto fortunato: Olimpiadi di PyeongChang, tre ori su tre, poi l'impietoso confronto dei Mondiali di volley, e ancora, gli Europei di nuoto, i Mondiali di scherma, quelli di ciclismo su strada, del basket 3X3 presto disciplina olimpica, gli Europei di boxe. E visti i primi risultati del 2019, il momento felice delle ragazze italiane potrebbe prolungarsi anche in questa stagione.

Read more

SOURCE: https://www.repubblica.it

You may be interested