La disfida di Notre Dame: in Connecticut si gioca il futuro dell’italiano in America

Apr 17, 2019 50

BY: Filomena Fuduli Sorrentino

Il liceo Notre Dame di West Haven in Connecticut vuole cancellare il programma di italiano perché non crede che sia una lingua per il futuro. Il Connecticut vanta la seconda più alta percentuale di abitanti di discendenza italiana, circa il 16,6%, ed è il secondo stato negli USA per il maggior numero di persone che parlano l’italiano a casa. Quindi, cancellare il programma di italiano al liceo Notre Dame sarebbe una grande perdita per la comunità italiana. A parte questo, abolire un programma di italiano con l’assunzione che non sia una lingua del futuro è una discriminazione verso la lingua e la cultura italiana.

Gli studenti che vogliono imparare l’italiano devono essere in grado di poterlo fare senza che nessuno li scoraggi dicendo loro che non è la lingua del futuro. Eppure il caso del liceo Notre Dame non è unico. Di tanto in tanto si legge o si sente di altre scuole che cancellano le classi di italiano con una scusa o con un’altra, e non solo negli USA. Nella scuola dove io insegno il preside aveva cancellato le classi di italiano 4 anni fa, e tutti gli studenti erano stati costretti a iscriversi alle classi di spagnolo, circa 200 studenti di seconda media che poi hanno continuato nella terza media e al liceo. 

Read more

SOURCE: https://www.lavocedinewyork.com/

You may be interested