Da Bologna a New York, l’arte nel segno dei semi: ecco “Hope” di Laura Fantini

Feb 13, 2018 257

BY: Laura Caparrotti

Se il palcoscenico è il mondo, non sempre le persone sono protagoniste. In un giardino botanico, ad esempio, lo sono i fiori, le piante, gli alberi eccezionali, le foglie dalle forme più svariate, i profumi di tutti i generi e i semi. Sì, i semi, come mette in evidenza, attraverso la sua arte eccezionale, Laura Fantini, artista Bolognese pluripremiata  in tutto il mondo. Laura si definisce un’incredibile artista minimalista-iperrealista e usa le matite per raccontare ciò che vede e sente.

Lo fa da quando fu selezionata da Profilo d’Arte – Banca Profilo tra i più interessanti giovani artisti italiani emergenti. La sua prima esperienza espositiva risale al 1992 e da allora le sue opere sono state esposte in numerose le istituzioni e gallerie fra cui il Museo della Permanente di Milano, la Galleria Forni di Bologna, lo Staten Island Museum di New York, lo Schweinfurth Art Center di Auburn, il Museo Nazionale José Malhoa in Portogallo e la Denise Bibro Fine Arts di New York.

Read more

SOURCE: https://www.lavocedinewyork.com

You may be interested